SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

∆∆∆ Cos’è il tunnel carpale? ∆∆∆

È una struttura osteo-legamentosa, le ossa scafoide, pisiforme, trapezio, uncinato creano dei fulcri per il legamento a ponte che si crea; sotto al legamento, chiamato trasverso del carpo, vi passa la muscolatura flessoria e il nervo mediano.
Il tunnel carpale è una struttura che rappresenta un’area di protezione. Esistono dei gruppi muscolari che inspessiscono la composizione del tunnel carpale, in particolar modo il muscolo opponente del pollice.

!!! Sindrome del tunnel carpale !!!

∆ Chi interessa? ∆
È una condizione molto frequente e ha un’incidenza maggiore nelle donne, con età compresa tra i 35 e i 54 anni.

∆ Perché accade? ∆
Si crea una sorta di compressione, come se ci fosse una riduzione dello spazio utile del nervo mediano che provoca un’ostruzione venosa micro-zonale. Di conseguenza si crea una congestione tissutale con conseguente edema e ischemia del nervo.

Solitamente la patologia segue tre fasi:

• STADIO 1: fase di demielinizzazione del nervo, dura 7-10 giorni ed è latente, dopo questo si instaura l’alterazione del nervo.
Periodo caratterizzato da alterazione sensitiva, parestesie intermittenti con disestesia, soprattutto nelle ore notturne

• STADIO 2: Fase di rimielinizzazione del nervo (tentativo di riorganizzare una nuova matrice assonale, non si sa se abbia le stesse caratteristiche di quella in origine. Il corpo mette in atto un principio riparativo).
Tale fase si instaura da 2 settimane dopo fino a 30 giorni dopo la fase di demielinizzazione. Il paziente inizia ad accusare, oltre che alla parestesia e alla disestesia, anche alterazione nella coordinazione della mano. Il paziente si accorge di avere una perdita nei movimenti fini della mano (disturbi motori) e debolezza tenare.

• STADIO 3: Perdita di funzione sensitiva e motoria.

∆ Cause? ∆
- meccaniche: traumi, sovraccarichi, tenosinoviti, tendiniti (soprattutto a carico dei muscoli flessori)
- lesioni occupanti spazio (cisti, condizioni post frattura)
- Squilibrio ormonale come ipotiroidismo o ipertiroidismo
- Artrite reumatoide, diabete (polineuropatia diabetica), gravidanza (dovuto al cambio fisiologico ormonale non frequente)

∆ Diagnosi? ∆
Elettromiografia
Test Phalen e Phalen inverso che risultano positivi
Tinel positivo

∆ Sintomi? ∆
~ Parestesia sulle prime 3 dita: sensazione di spilli alle falangi o sulle falangi distali
~ Debolezza: difficoltà o perdita di capacità nell’atto prensile e debolezza all’eminenza tenare
~ Dolore sordo che si porta fino al polso e poi sale su avambraccio e braccio, dolore che sale verso l’alto
~ Alterazione del trofismo cutaneo
~ Sintomi peggiorano di notte e con movimenti ripetuti

∆ COME LA TERAPIA MANUALE PUÒ AVERE UN RUOLO? ∆
In primis migliorare la microcircolazione della zona (drenaggio venoso e linfatico)
Dopo: fare dei lavori per poter migliorare la pervietà meccanica ed anatomica del tunnel carpale, lavori di elasticizzazione del muscolo opponente del pollice

||| Studi dimostrano come i pazienti con tunnel carpale presentino alterazioni elettromiografiche a carico dei muscoli cervicali, soprattutto lo scom e i muscoli paravertebrali. |||

Interessante considerazione, questo permette di iniziare a pensare come il corpo non sia così semplice da comprendere e che non può dividere in compartimenti.