Cos'è l'osteopatia?

L'osteopatia è una medicina manuale, con una visione olistica del corpo: insieme di corpo, mente e spirito. Essa si avvale del contatto manuale sul paziente allo scopo di ripristinare la funzione di autoriparazione, funzione insita nel corpo, che permette il benessere del paziente. Il benessere presuppone la presenza di omeostasi.

Chi ne può beneficiare?

Il trattamento osteopatico è indicato durante l'arco della vita, dal neonato all'anziano, anche la donna in gravidanza e la donna con problemi di infertilità possono beneficiarne.
Lo scopo differisce a seconda della richiesta e della fascia d'età del paziente che vi accede, ma il mezzo di guarigione è il medesimo.

Perché mi devo rivolgere all'osteopata?

Il motivo di consulto più comune è l'insorgenza o la presenza di dolore o di malessere; le zone del corpo maggiormente colpite sono la cervicale, la lombare e le spalle.
Anche il mal di testa è un motivo di consulto frequente; meno frequente ma sempre presenti sono pazienti che presentano formicolii, crampi, disturbi addominali e difficoltà del sonno.
Il paziente può presentare anche disturbi addominali (coliche, reflusso gastroesofageo, gastrite) o respiratori (asma o polmoniti pregresse), dove l'osteopatia può essere di supporto.

Le controindicazioni al trattamento sono rare e sarà compito dell'osteopata identificarle comunicando al paziente di rivolgersi alle figure specialistiche competenti.